Gip sbaglia, libero presunto omicida

L'ordinanza è sbagliata perché il giudice nel provvedimento di arresto ha fatto un copia e incolla delle motivazioni della Procura e il Tribunale del riesame di Venezia è costretto ad accogliere il ricorso di un uomo in carcere per omicidio preterintenzionale. Rischia di finire nuovamente al centro della bufera il giudice di Treviso Angelo Mascolo perché è sua l'ordinanza ritenuta errata nei confronti di Luca Furlan, 49 anni di Preganziol, difeso dall'avvocato Alessandra Nava ed ex compagno di Elda Tandura, trovata morta a 66 anni a Vittorio Veneto. "Il riesame ha ritenuto che sia mancata una autonoma valutazione da parte del giudice che si è limitato ad aderire pedissequamente alle argomentazioni della Procura" ha spiega Navato parlando con l'ANSA. Mascolo è il giudice che aveva detto di voler girare con la pistola e aveva chiesto al Csm un periodo di aspettativa, domanda poi ritirata, per correre alle elezioni con "Noi per l'Italia", movimento legato alla 'quarta gamba' del centrodestra.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Belluno Press
  2. Corriere delle Alpi
  3. Belluno Press
  4. Il Dolomiti
  5. Corriere delle Alpi

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Pedavena

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...